Views
1 week ago

CRIMINI VAT

Nella Chiesa i preti

Nella Chiesa i preti pedofili vengono puniti in modo a dir poco assurdo poiché spesso vengono semplicemente trasferiti in altre parrocchie. Se in una scuola elementare un maestro pedofilo venisse semplicemente trasferito in altre scuole, probabilmente il cittadino medio vorrebbe linciare in strada sia il maestro che il preside, ma quando sono i preti pedofili ad essere trasferiti, il cittadino medio tace, oppure critica a bassa voce, da brava pecora ubbidiente abituata a rispettare il pastore. (Francesco Avella). Se nessuno crede più in Horus, Zeus, Giove ed altri Dei, non è perché qualcuno abbia dimostrato l’inesistenza di queste divinità, ma è solo perché nessuno diffonde più il loro culto. Niente rende Gesù, Krishna o Hallah più reali di tutte le altre divinità create fino dalla notte dei tempi: qualsiasi religione, in mancanza dell’indottrinamento, è destinata a diventare mitologia. (Francesco Avella). Dio non fa parte del trascendente, bensì della fantasia umana. Quando gli uomini lo capiranno, il mondo potrà solo migliorare. (F. Avella). La persona atea ha più forza di carattere di un credente perché da sola è capace di affrontare problemi e vicissitudini, di giudicare e di decidere, invece di rivolgersi a Dio o a un prete come fanno i credenti. (Osho Rajneesh). Molte persone, generalmente cattoliche, sono contrarie al matrimonio omosessuale come se questo minacciasse in qualche modo quello etero. Farebbero meglio a lottare per vietare l’alcool, visto che questo danneggia sia chi ne fa largo uso, che l’astemio che può trovarsi sfracellato al suolo perché investito da un ubriaco. (Francesco Avella). Se bestemmiare significa offendere i fedeli, allora perché pregare e diffondere le credenze religiose non può essere considerato offensivo nei confronti delle persone razionali? Perché il sentimento religioso viene tutelato, mentre la razionalità può essere violentata? (Francesco Avella). Se gli scienziati si comportassero come i credenti, ogni domenica dovrebbero prendersi per mano e cantare: “Si, la forza di gravità è reale, la gravità esiste! La terra gira intorno al sole! Abbiamo inventato l’energia elettrica! Così sia!”. Se lo facessero verrebbero presi per squilibrati mentali, derisi e commiserati. (Dan Barker). ~ 240 ~

Uno dei tanti pregi degli atei è quello di non suonare le campane alle otto del mattino. (Theaubergine, Twitter). La religione è la malattia venerea dell’umanità. (Henry de Montherlant) Come posso credere che “Dio è amore”, se l’enciclopedia medica che elenca le malattie che affliggono l’umanità è decine di volte più voluminosa della Bibbia? (Francesco Avella). I preti solo le persone che mi sono più simpatiche; prendono il loro assegno mensile dalla curia, ricevono soldi per ogni funerale, matrimonio o battesimo, accettano offerte per ogni messa particolare e, tanto per arrotondare, ottengono elemosine ed oboli durante le liturgie. Non si lasciano poi scappare donazioni ed elargizioni varie ed inseguono con un fervente ardore cristiano ogni possibile ed ipotetica eredità e, per finire, non disdegnano di raccogliere fondi con buste o bollettini per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle loro chiese. Basterebbe che consentissero loro di prender moglie e altro che crisi di vocazioni, dovrebbero al contrario indire dei concorsi pubblici. (Carl W. Brown). L’ingenuità dei credenti è disarmante: essi credono di aver scelto con la propria testa la religione da seguire, ma in realtà seguono quella tramandata dalla famiglia senza conoscere minimamente le altre religioni. Questo ci fa capire che la fede è il risultato di un costante indottrinamento culturale. Infatti, se un cristiano italiano medio fosse nato in Arabia, quasi sicuramente sarebbe diventato islamico ed avrebbe creduto in Maometto con la stessa convinzione, frutto dell’indottrinamento, con la quale oggi crede in Gesù. Se invece in Arabia ci fossi nato io, sarei comunque diventato ateo, perché non credenti lo si diventa per razionalità, non per indottrinamento. Inoltre si è atei nei confronti di tutte le divinità, quindi il problema di scegliere la “vera” religione non sussiste. (F. Avella). I credenti non vogliono mettersi in testa che i figli dovrebbero essere lasciati liberi; solo senza subire influenze potranno scegliere consapevolmente la propria religione o nessuna, invece fin da piccoli vengono condizionati, con la conseguenza che spesso un cristiano diventa tale solo perché nasce per puro caso in una famiglia cristiana (F. Avella). Se invece di imporre la religione l’uomo avesse imposto l’astrologia, oggi quasi tutti crederebbero nell’oroscopo. (Francesco Avella). ~ 241 ~

Il Vaticano e lo stato : studi e proposte
Scarica la rivista - mondosalute
crimini sessuali - Marco Cannavicci
religioni - Homolaicus
Mattacchine - Numero 7 - C.O.E.S. onlus - Coesonlus.it
a_sud_europa_anno-8_n-44
14_rivista_ITAeventi
Madrugada numero 68 - Associazione Macondo
Nuova antologia
Nuova antologia
Scarica il monografico - Pollicino Gnus
Cli eretici d'Italia; discorsi storici
21 ottobre 2007 - Il Centro don Vecchi
14 dicembre 2008 - Il Centro don Vecchi
Nuova antologia
Antologia; giornale di scienze, lettere e arti
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
000 : TRACCE:32:WEB - TraccEdizioni.it
Nuova antologia
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
Scarica il PDF - Settimanale Tempi
N.6 | Anno XVI | 17 Marzo 2013 - Nero su Bianco
23 giugno 2007 - VicenzaPiù
Taccuino all'Idrogeno – Numero 15
Linnio Accorroni (Stilos), Elettra Aldani (D- la ... - Satisfiction
000 : TRACCE:31:WEB - TraccEdizioni.it
SicilianiG-gen12 - ANPI Catania