*.V *

bore.usp.br

*.V *

- ISO _

vertebrati. Ma nell' uomo, divengono frequentemente sede di lesioni

più o meno gravi, in seguito delle flogosi della mucosa gastrica. Se una

infiammazione acuta si sviluppa su tale o taf altro punto di questa,

essa avrà per conseguenza la distruzione parziale o tritale di una

quantità di glandoìe se è intensa e prolungata e sopratutto se

prende la forma ulcerosa. Il lavorio ulcerativo, estendendosi dal loro

shocco verso la loro parte profonda, le farà sparire molecola a molecola,

in modo che infine non sono più rappresentate che da semplici

fondi ciechi glandolari. Vi sono pochi stomachi, anche tra i più

sani in apparenza, sui quali io non abbia riscontrato glandoìe cosi ridotte

allo stato di vestigio. È intorno al cardia, sulla grossa tuberosità,

che si trovano quasi costantemente queste lesioni. Ma da

questo punto di partenza possono irradiarsi in tutte le direzioni più

o meno lontanamente. In uno stomaco ben conservato, ho potuto en-

Fi|_. 808.- filandole gastriche dell'a omo allo stot,, morboso, "",,.

A. allindala pepsinifero alrofì:zitto , che non contiene pia cellule sferiche, ma «» lo­

,,.-nte «mi piccola quantità di liquido.— 1 Suo tronco. _ 2,1,2. >'u| loro cammino

"olio (|uati completamente scomparsi : non sono pift rappresentati oli»* da piccoli...

mine porsene* neiua forma determinala. _ , _ • • • _ ,

B. Altra alandola pepsinifero della regione spinimi, il cut tronco, le divisioni etl i fonili

ciechi nono al contrario dilatati - 1. K-.tremila libera del -uo tronco, che non parter.|ia

alla dilazione. -2. Parie interiore di questa, rigonfiata a lorroa di Lotti*!.:*.—•>, • >'

More magazines by this user
Similar magazines