*.V *

bore.usp.br

*.V *

— 569 -

Fibre muscolari dell'uraco. Sappiamo già che questo cordone non

presenta che fibre longitudinali. Sull'apice della vescica, si v< .irono

queste immettersi totalmente nell' ansa formata dalle fibre superficiali

anteriori, poi sotto lo strato delle fibre circolari ed aggrupparci

allora in quattro o cinque fasci che Pi continuano coi fasci longitudinali

anteriori e laterali dello strato reticolato.

fibre muscolari degli ureteri. Alla loro entrata nelle pareti della

vpKcica, tutte queste fibre divengono longitudinali. La tunica che forimelo

passa tra i fasci dello strato superficiale e dello strato medio.

e ni divido a livello dello strato profondo in due metà, l'una superiore

e l'altra inferiore.—La prima si scompone (masi immediatamente

in parecchi fascetti, che si mischiano a quelli dello strato plessiforme

e che uniscono molto solidamente gli ureteri alle pareti della vescica.

— La seconda accompagna la tunica mucosa di questi canali

sino al loro sbocco, ove li lascia per portarsi indentro e continuarsi

nulla linea mediana con quella del lato opposto. Quest'ultima è stata

indicata col nome di muscolo degli ureteri, e nello stato di dilatazione,

divenendo più sporgente, separa la superficie piana del trigono

dalla parte incavata del basso-fondo della vescica.

I tre strati «he costituiscono la tunica muscolare non sono completamente

isolati. In alcuni punti le fibre dello strato superficiale

cambiano di direzione, lasciano il piano che occupavano e sì mischiano

a (pieliti dello strato medio ovvero i fasci di questo si uniscono

a (pii'lli dello strato profondo e reciprocali! 'lite. Questi strati sono

dunque congiunti tra loro non solamente dal tessuto cellulare cln* li

ricopre, ma dai fasci che passano dall'uno all'altro. Più questi fasci

t*oifo numerosi, più tendono anche a confondersi. Però restano sempre

molto distinti in avanti: lo sono un po' meno a destra ed a sinistra,

ln-iichó sia facile ancora riconoscere ciascun di loro. Indietro non

M OHsi'rvano realmente che due strati, l'uno superficiale e longitudinale,

il secondo profondo e reticolato.

I.a tunica muscolare della vescica non ha del resto una spessezza

uniforme; t\ più spessa allo sue due estremità, più sottile nelle sue

parti laterali ed inferiore. Perciò questo punto è la sede più ordinali.!

delle ernie della tunica interna; più spesso ancora presenta una

•hi ili/ione circoscritta, che, manifestandosi a destra ed a sinistra

'!« al serbatolo urinario l'aspetto eordiforme antecedentemente in-

•I O.l

• SKINTKRK DIM.I.A VKseiev. Questo muscolo è da due secoli og-

"'•mi dumi vivissima controversia. La sua esistenza, affermata da

1 "'ii autori, negata da altri, è sembrata dubbia al maggior numero.

* oid,. si leggono le descrizioni di coloro clic l'ammettono, si re-

* 'Ipiti del poco accordo che presentano: -i sarebbe quasi tentati

di K.i.re che essi si sieno inspirati piuttosto alla necessità d. Ili

•»»rr«» Voi IV

More magazines by this user
Similar magazines