*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 283 -

foidarie superiori. Quelle che nascono dalla mucosa formano nella spessezza

della tonaca cellulare una rete, notevole per la moltiplicità e

0,1.1 volume dei rami che la compongono : questa rete è sopratutto

molto sviluppata sul quarto inferiore dell'intestino, e più ancora al

livello delle pieghe semilunari della mucosa, sede tanto frequente dei

tumori detti emorroidi, donde il nome di plesso emorrotearlo sotto il

quale è stata indicata dalla maggior parte degli autori.

Asportato ed inciso il retto nella sua lunghezza, se lo si (issa so-

^ra una tavoletta di sughero e si distacca in seguito con cura la

mucosa al livello del margine inferiore dello sfintere interno, si possono

osservare su tutti gl'individui molte radicette venose perpendicolari

a questo margine, che rappresentano le prime origini della mesenterica

inferiore, vale a dire del sistema della vena porta. Su queste

radicette si vedono spesso delle dilatazioni ampollari, alcune volte

molto numerose, le cui dimensioni variano dal volume di un acino

di miglio a quello di una lenticchia. Queste dilatazioni appunto, che

si trovano anche nei fanciulli, benché raramente potranno divenire

dipoi il punto di partenza di tumori emorroidarii.

Dal plesso sotto-mucoso delle vene emorroidarie emanano molte

tiranche, la quali attraversano la tunica muscolare del retto, le une

obliquamente, altre perpendicolarmente, e che seguono poi il cammino

delle arterie emorroidarie superiori. Tra queste branche le più notevoli

sono, al certo, quelle che corrispondouo allo sfintere interno

dell'ano. 11 loro sviluppo ù alcune volte tale, che danno a questo

muscolo un aspetto cavernoso. Si osserva specialmente questa disposizione

in coloro che soffrono di tumori emorroidarii, ma si può anche

riscontrare in adulti e vecchi che non hanno mai sofferto emorroidi.

Le arterie emorroidarie medie non hanno vene che loro corrispondano

quando si terminano esclusivamente nel retto. S- terminano in

parte in quest'organo, in parte nelle vescichette spermatiche e nella

prostata, o nella vagina, sono allora accompagnate da una vena, che

però trae origine dagli organi vicini al retto, e non dal retto stesso.

Sul contorno dell' ano il sistema della vena porta comunica con

quello della vena cava inferiore, por, mezzo delle vene emorroidarie

inferiori che si anastomizzano con le vene superiori. Le iniezioni che

'penetrano dalla vena porta, passano dalle vene emorroidarie superiori

alle inferiori, da queste nelle vene pudende interne, ed infine

da queste ultime nel tronco delle vene iliache interne o ipogastriche

:t.° VASI LINFATICI DEL RETTO. — Questi vasi nascono in grandissimo

numero dalla tonaca mucosa e dalla muscolare, e si terminano

in una serio di ganglii situati lungo la parte posteriore del

r

More magazines by this user
Similar magazines