*.V *

bore.usp.br

*.V *

- 910 —

fondo. Al principio di sua formazione, è costituita da un solo strato

di cellule cilindriche. Ma verso la metà della gravidanza, a questo

primo strato se ne aggiunge un secondo. Si vede allora ti più superficiale

prendere i caratteri dell'epitelio pavimentoso. Il profondo

è formato da parecchi piani di cellule nucleate : quello che poggia

immediatamente sul derma si compone di cellule cilindriche. L'epidermide,

nella vita intra-uterina, subisce già una desquamazione abbondante.

Negli ultimi mesi della gravidanza, il senso del tatto si

copre di un deposito membranoso, giallastro e.di consistenza caseosa,

formato dal miscuglio di cellule epidermiche e di materia sebacea.

Questo deposito, la cui spessezza varia per le diverse parti pel corpo,

è destinato sottrarre la pelle all' immediato contatto delle acque

dell' amnios.

I peli, il cui modo di sviluppo ci è già noto, hanno per origine

un bottone, che parte dallo strato mucoso e che si scava un posto

nella spessezza del derma. La loro estremità profonda, rigonfia, poggia

su di una papilla, ohe presiede al loro allungamento indefinito ed aliti

loro riproduzione nei primi periodi della vita. A spese del bottone

si formano: 1° una guaina epiteliale, che riveste i peli del follicolo

pilifero ; 2° il pelo, che si continua con la guaina al livello della papilla

e che le aderisce inoltre con tutti gli altri punti della sua radice.

Questo pelo, dapprima sottostante all'epidermide, si apre una

uscita al di fuori a misura che si allunga e porta con se alcune

squame epidermiche aderenti al suo contorno.

Le unghie sono state molto tempo considerate come composte di

uno strato corneo e di uno strato mucoso. Io ho dimostrato che sono

esclusivamente formati* di cellule prov venienti dalla rete di Malpighi.

Queste cellule si dispongono in due strati, uno superficiale, molto più

duro ** più spesso, nel quale i nuclei delle cellule esistono, ma sono

più ditlicili a riconoscere : l'altro profondo, in cui questi nuclei sono

al contrario molto manifesti. Hanno per organo produttore il derma

sott'ungueale. È verso il 3° mese che se ne distinguono le prime vestigia:

al 0° cominciano a sorpassare 1 derma: nello stesso tempo

aumentano di spessezza, per aggiunzione di strati nuovi agli strati profondi.

II derma avrebbe origine, secondo Remak dalla lamina esterna

del mesoblasto, lamina che in efTetti corrisponde dapprima all' epiblasto

o strato epidermico della pelle. Ma in uno stadio un po' più avvanzato,

un terzo strato, che prowiene dalla massa cellulare interme«lia

si prolunga tra questa lamina esterna e l'epidermide. K questo

Mrato intermedio che solo im-riterebbe il nome di muscolo-cutaneo,

dato al precederti- : imperocché questo forma solamente la parate

esterna «Iella cavità pleuro-peritoneale, mentre che hi strato interniidio,

emanato anche dal mesoblasto, presiede realmente allo svilup-

More magazines by this user
Similar magazines