*.V *

bore.usp.br

*.V *

— 478 -

nel bronco per mezzo di un orifizio comune ; sulla parte media ai

quest'orifizio si distingue allora un po' più profondamente uno sperone

che li separa. Alcune volte il bronco si apre con la sua parti*

terminale contemporaneamente in tre lobuli che gli formano una

specie di bouquet e che sono separati anche da speroni,

Al momento in cui gli alveoli compariscono sulle raniilicaikini

dell'ultimo ordine, queste si dilatano in ragione diretta dell'alte/.ia

di questi alveoli in mojo che conservano lo stesso calibro.

L'apice dei lobuli primitivi è meno largo del canalino col quale

comunica; quando lo si guarda per l'interno di questo canalino,

si presenta sotto la forma di un diaframma, forato nel suo centro

da un orifizio circolare. Mediante quest'orifizio l'aria penetra nella

cavità del lobulo primitivo, e come il suo diametro é notevolmente

più piccolo di quello di questa cavità, l'aria attraversandolo produce

un leggiero rumore percettibile all'ascoltazione: questo rumore costituisce

il mormorio vescicolare.

In somma, l'apparecchio aereo dei lobuli polmonari si compone:

1° di un canale ramificato, le cui divisioni presentano pareti cilìndriche

e levigate fin presso a lobuli primitivi ; 2° di cavità irregolarmente

ovoidee, che si aggruppano inforno alle ramificazioni terminali

di questi canali, con le quali comunicano largamente e le cui pareti

sono ricoverte d'alveoli.

Cosi costituito, questo piccolo apparecchio si è potuto paragonare

ai polmoni «lei rettili. Ogni lobulo del polmone dell' uomo e dei

mammiferi non è in realtà che un' agglomerazione «li polmoni infinitamente

più piccoli di quelli dei batraci, ma di una struttura dui

lutto analoga.

1/ età apporta a questa struttura modificazioni importanti. Quasi

tutt'i polmoni dei vecchi presentano le alterazioni che caratteriJ!*ano

l'enfisema; in essi i lobuli primitivi si dilatano e la capacità degli

alveoli al principio dell'enfisema aumenta pure. Più tardi i setti iiiteralveolari

sono in parte riassorbiti. Si producono allora perforazioni

circolari, piccole e poco numerose, che si moltiplicano nello stesso

tempo che s'ingrandiscono, ed alcuni setti si trasformano in veri

crivelli, poi gli orifizii si riuniscono per formarne dei più grossi,

ed alcuni setti a tal grado di alterazione si riducono ad una semplice

briglia. Ad un grado Mi alterazione poco awanzata, gli alveoli

spariscono, la cavità del lobulo primitivo continua a dilatarsi, e le *w

pareti sono tanto meno vascolari per quanto esso e più voluminoso,

(osi, nello stesso tempo che la superficie respiratoria diminuisce

di estensione, i vasi si atrofizzano al punto da sparire, timidi*

la minore energia della respirazione a misura che ci avanziamo in

Sta, ed in conseguenza la minore caloriflcazione nel vecchio.

1 J ROCL_.MJ PER LO STLOIO DEL BRONCO IN 1 RALOHULARE. — Questo pfO-

More magazines by this user
Similar magazines